Il fascino del triangolo

L’universo è scritto in lingua matematica, e i caratteri sono triangoli, cerchi ed altre figure geometriche, senza i quai mezi è impossibile a intenderne umanamente parole; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro laberinto. Galileo Galilei – Il Saggiatore

 

Non solo l’universo…anche il mondo delle sculture da parete L.A.S. è popolato da numerose forme geometriche!

Una delle più ricorrenti è il triangolo: essenziale ma allo stesso tempo ricca di significato. Andiamo alla scoperta di questa affascinante figura, in un viaggio…insolito! Vieni?

 

IL TRIANGOLO E L’ARTE ASTRATTA DI KANDINSKY

Kandinsky è stato uno dei pionieri dell’arte astratta, in grado di rendere visibile l’invisibile.

A proposito del triangolo disse:

“Un grande triangolo acuto diviso in sezioni uguali, con la parte più piccola e acuta rivolta in alto: così si prospetta giustamente e in modo schematico la vita spirituale… L’intero triangolo si muove lentamente, quasi invisibilmente, con moto progressivo ascendente, e dove oggi era il vertice si trova domani la prima sezione. Al sommo del vertice sta qualche volta un uomo solo. La sua visione apparentemente gioconda è simile alla sua interiore, incommensurabile tristezza. E coloro che più gli stanno vicino non lo comprendonoo…”

Vorresti ritrovarti immerso in un ambiente che ti trasporterà fuori dallo spazio e dal tempo? Allora non puoi perderti la mostra Vassily Kandinsky. La Collezione del Centre Pompidou. A Milano fino al 27 Aprile 2014.

IL TRIANGOLO E LE ILLUSIONI OTTICHE

Il Triangolo di Penrose è una figura geometrica impossibile. Si riesce a percepire la tridimensionalità del triangolo solo se lo si osserva sotto un particolare angolo. Non appena lo si osserva da un’altra prospettiva, i lati si “aprono” e la figura si scioglie.

 

L’artista olandese M.C.Escher utilizzò il triangolo di Penrose per la creazione di mondi impossibili.

Il triangolo di Kanizsa. Nella figura "vediamo" due triangoli equilateri bianchi l'uno sovrapposto all'altro anche se nessuno dei due triangoli è effettivamente disegnato. Poi il triangolo bianco inesistente sembra essere più luminoso della zona circostante, mentre quell'area ha la stessa luminosità delle zone adiacenti. Ciò perché la nostra valutazione percettiva ha bisogno di contrasto figura/sfondo e quando questo non c'è, lo inventa.

IL TRIANGOLO IN ARCHITETTURA

Il triangolo è l’unico poligono indeformabile: perché, data la lunghezza dei lati, gli angoli non possono cambiare, a differenza di un quadrato che potrebbe deformarsi e diventare un rombo, o di un rettangolo che potrebbe tramutarsi in un parallelogramma.

Quindi in architettura è indispensabile per costruire strutture rigide, come le travi reticolari e le cupole geodetiche.

 

STORM THORGERSON E LE COPERTINE PER I DISCHI DEI PINK FLOID

Ai fan dei Pink Floid non sarà di certo sfuggita la scelta stilistica del designer Storm Thorgerson, che utilizzando i triangoli ha prodotto delle esclusive copertine per gli album discografici della rock band.

 

MATT W. MOORE: MURALES E VECTORFUNK STYLE

Per finire Matt W. Moore, visual artist le cui opere impressionano, lasciando sbalordito chiunque!

L’artista utilizza varie tecniche, dalle colorate illustrazioni digitali (firmate "Vectorfunk"), agli acquerelli alla vernice spray sulle mura delle città (America latina, Stati Uniti, Europa).

 

E tu cosa ne pensi del triangolo? Ti affascina questa figura geometrica?

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0